LCL

[Riflessione 1] Scegliete una P!


#143

Anch’io come altri hanno già postato credo che la Passione sia il “motore” di ogni processo di apprendimento anche se non disgiunto nell’ordine dal Play e dalla Peers. La capacità di elaborare Project credo sia una competenza di ordine superiore che derivi dalle altre tre.


#144

Sicuramente la P di PLAY è quella che più mi affascina e che sento più mia; sono assolutamente convinto che il gioco e la sperimentazione, anche da adulti, sono aspetti fondamentali per apprendere. Nella mia formazione il gioco è sempre presente.
Le scuole italiane hanno un metodo di insegnamento arcaico e ormai fuori tempo, ecco perché la maggior parte degli studenti si annoia a scuola ed a casa fatica ad applicarsi o vive lo studio come un peso e non come una opportunità.


#145

Credo che le 4 P siano tutte importanti, però le mie preferite sono PASSION AND PEERS!


#146

Sicuramente la P di passione, amo il computer, scoprire e sperimentare nuovi software da utilizzare nella didattica.


#147

Ciao a tutti, la P che preferisco è quella di Progetti, tutto inizia con un progetto, un’idea che ti balza in testa e che devi provare a concretizzare, pianificando attività e organizzando tutto nei minimi particolari.
Certo anche la Passione è fondamentale, e ovviamente un buon team di Peer per condividere le idee e i progetti.


#148

La mia P è passion
Ai miei studenti cerco di trasmettere la passione per il mio lavoro e per le discipline che insegno. La passione dà sprono alla curiosità e ti porta a cercare cose nuove ed a sperimentare. Sono convinta che se hai passione per qualcosa si riesca a superare anche le grandi difficoltà.
Tutto sempre con
Play
Projects
and Peers


#149

Concordo pienamente!


#150

Difficile scegliere, ma la Passione è ciò che contraddistingue il mio approccio al lavoro e che mi conduce a ricercare modalità e approcci creativi… non è un caso che mi sia imbattuta in questo corso1 <3


#151

Decisamente P di passione, sia perché è necessaria in qualsiasi cosa si faccia, sia perché la vedo scarseggiare in classe, negli ultimi anni.
Cinzia


#152

Anch’io tra le 4 P preferisco la Passione. Quando c’è la passione il lavoro sembra lieve, il tempo vola e ne vorresti avere altro a disposizione, ti senti pienamente soddisfatta anche se ciò che stai facendo non avrà remunerazione. Credo che la Passione sia un motore molto potente nella crescita personale, mantiene giovani ed è fonte di gioia.


#153

si può dire tutti e quattro?
Non riesco a decidere : così di getto mi verrebbe da dire PROGETTI,perchè progettare , organizzare ,creare un percorso è alla base di un cammino, dello sviluppo di un’idea.Ma progetti se hai PASSIONE, se c’è un’idea che ti ronza in testa e ti accende la voglia di realizzare qualcosa.Ovviamente se hai Passione e vuoi progettare stai già giocando quindi PLAY…e poi cosa c’è di meglio della condivisone PEER per mostrare e migliorare ciò che stai realizzando?
Insomma mi sembra che queste quattro P proprio non si riescano a staccare , una rimanda all’altra in un gioco di scatole cinesi.


#154

In questo periodo della mia vita è certamente Play perché ho ripreso da poco a viverlo con gioia e non come una cosa seria. Ora mi viene difficile spiegarmi meglio… Forse dopo qualche altra tappa della spirale avrò le idee più chiare


#155

Una non basta, la mia scelta va su due P, entrambe chiave per l’apprendimento: Passion & Peers.
Senza l’aiuto dei pari e senza il carburante della passione si corre il rischio di fare un buco nell’acqua.


#156

Ciao! io penso che la mia scelta ricadrà sui peers. La dimensione sociale e relazionale per me, ex-bambina timida, è diventata fondamentale.


#157

secondo me sono tutte connesse tra loro.
Il progetto è alla base di tutto, ma senza passione nn si riesce a collaborare e a vivere tutto come un gioco .
Davvero nn saprei quale scegliere: mi incuriosiscono tutte
A pensarci bene , la p che più di tutte potrebbe incuriosirmi mi è proprio quella del Progetto.E’ nel momento stesso in cui sto creando un percorso che inizia il divertimento!


#158

Non sono riuscita a leggere tutte tutte le riflessioni, però mi colpisce come la P di PEERS ci sia, ma non compaia così di frequente come PASSION e PLAY (ribadisco che non ho avuto modo di leggere tutti i commenti quindi potrei anche sbagliarmi!). Sono convinta che la condivisione con i propri pari (e non solo) possa essere uno stimolo nello sviluppare un’idea, o forse sarebbe meglio dire, nel farla venire fuori, perché la condivisione può aiutare a far chiarezza su ciò che si vorrebbe fare e realizzare. A partire da quel momento lo sforzo individuale e collettivo sono costantemente intrecciati e da quell’intreccio prendono forma tutti gli altri elementi, il voler realizzare un progetto, l’impegno e la passione nella realizzazione dello stesso.


#159

Peers …collaborazione in quanto e’ la sfida piu’ complessa e contrastata dalla competizione. Attuale e strategica.
Passion
Play (come il teatro, il piacere di vivere)
Project