LCL

Materiale su stato del making a scuola in Italia


#1

Ciao a tutti, sono un laureando magistrale in informatica e nella mia tesi sulla didattica dell’informatica attraverso il making, vorrei discutere dello stato del making a scuola in Italia: viene usato? Quanto è diffuso? Quali sono gli approcci? Che materiali si usano? E’ un’attività curricolare o extracurricolare?

Purtroppo non sono riuscito a trovare nessuna pubblicazione riguardo in rete (mi rendo conto che si tratta di qualcosa abbastanza di nicchia), né di fonti abbastanza autorevoli da poter essere citate in una tesi magistrale.
Sapreste aiutarmi?


#2

Credo che anzitutto sia importante dare una definizione di making: ognuno di noi sicuramente ne ha una leggermente diversa in mente. Ad esempio potremmo definirlo a partire dagli strumenti (arduino, stampanti 3d, … costruire degli scarabot è un attività maker? Scratch?), oppure suddividere gli strumenti per età, oppure per il metodo didattico e di facilitazione che si utilizza in classe.

Al netto di questo non credo che in Italia esista una ricerca in merito, al limite ci possono essere delle pubblicazioni (ad esempio dell’INDIRE o del CNR) riguardo ad alcuni progetti pilota. Forse @augusto può darti qualche dritta un più su questo! Inoltre ci sarebbero tutti i bandi promossi dal MIUR nell’ambito del PNSD (soprattutto quello dei curricoli digitali), ma non credo ci sia della documentazione molto dettagliata al riguardo. Quindi credo che il tuo contributo possa essere certamente originale :+1:

Invece a livello internazionale ci sono tantissime fonti interessanti e pubblicazioni. Spulciando in giro per il mio pc ti lascio qui sotto degli spunti, senza voler essere esaustivo:

Se trovo altre risorse o idee man mano le aggiungerò a questo post!

PS: se non erro anche @GianCarlo sta facendo una tesi su tematiche affini alle tue!


#3

Sono anch’io interessato a questi temi.
Per il momento mi aggancio alla conversazione per seguirla.
Appena possibile mando un feedback.
Saluti cari e in bocca al lupo.


#4

Grazie mille @scollovati per i preziosi spunti, alcuni libri li conoscevo già, altri no, ma stavo cercando qualcosa proprio in merito alla questione italiana.
Visto che altri sono interessati alla questione, includo i suggerimenti che mi ha dato il mio correlatore:

  • siti del MIUR
  • siti PON (ci sarà un registro?)
  • siti web delle scuole che hanno partecipato a bandi pon o atelier digitali e raccontano le loro esperienze
  • a bologna c’è l’esperienza del http://www.opusfacere.it/
    Abbiamo rinunciato a cercare pubblicazioni scientifiche che facciano un punto della situazione, perché evidentemente non esistono, però qualcosa in giro, spulciando tra i vari siti delle scuole e quelli del ministero si trova.

#5

In INDIRE c’è un progetto di ricerca chiamato Maker@Scuola che probabilmente avrai già visto. Hanno realizzato una pubblicazione sull’introduzione della stampa 3D. Però loro lavorano con la scuola primaria e mi sembra di capire che non sia il tuo focus principale.


#6

Un’ottima introduzione al “making” a scuola sono i lavori di Paulo Blikstein, in particolare partirei da questo contributo recente:
Blikstein, P. (2018). Maker Movement in Education: History and Prospects. Handbook of Technology Education, 419–437. https://doi.org/10.1007/978-3-319-44687-5_33

Per quando riguarda la situazione in Italia, il making è arrivato importato da fuori in due filoni: 1) la Maker Faire di Roma, che in Italia è organizzata dalla Camera di Commercio; 2) i FabLab la cui introduzione a scuola è stata spinta dal MIUR a partire dal documento “la buona scuola”. Queste spinte si sono sovrapposte a una lunga tradizione di robotica educativa. Quindi mentre è facile trovare pubblicazioni italiane di robotica educativa, scarseggiano quelle sul making.